Dehors, Costantini: “Servono soluzioni, non aggressioni”

“Questo è il momento delle soluzioni e non delle contrapposizioni. Ecco perché servono equilibrio e buonsenso. Solo così si possono preservare legalità e decoro nel centro storico, senza accanimenti nei confronti di chi lavora e produce”.

Lo dichiara Matteo Costantini, candidato alla presidenza del Municipio I con la lista civica ‘Uniti per il Centro Storico’, all’indomani delle multe notificate agli esercenti del Pantheon per l’utilizzo di strutture esterne considerate irregolari.

“A maggior ragione in una fase di estrema difficoltà economica come quella attuale – prosegue – bisogna dare un forte segnale di attenzione alle imprese, senza abbandonarsi a speculazioni elettorali sulle spalle di chi crea reddito e occupazione per la città”.
Fuori discussione, poi, “che occorra individuare strutture consone ai luoghi di pregio della Capitale”, prosegue il candidato minisindaco che lancia una proposta: “Una soluzione per le occupazioni regolarmente autorizzate del suolo pubblico potrebbe essere quella di puntare sull’arredo classico con croci romane, vetro e ombrelloni”.

Di una cosa, però, è convinto Costantini: “Tutti i provvedimenti devono essere concertati con la categoria. Altrimenti – conclude – si rischia di finire a carte bollate e i problemi restano irrisolti”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *