Decoro, Costantini: “Alemanno annulli bando vespasiani”

“Alemanno annulli, in autotutela, il bando per i nuovi vespasiani che scade il prossimo 28 gennaio. In caso contrario saremo costretti a impugnarlo davanti al Tar”. E’ quanto ha annunciato Matteo Costantini, candidato alla presidenza del Municipio I con la lista civica ‘Uniti per il Centro Storico’, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina all’Antico Caffè Greco di via Condotti.

Costantini ha puntato il dito non solo contro la privatizzazione dei bagni pubblici, ma soprattutto contro il progetto del Comune di offrire a privati la realizzazione di chioschi per il commercio di gadget e souvenir in alcune delle aree di pregio del centro storico, come piazza di Spagna, piazza San Giovanni, via Zanardelli e piazza di Porta Maggiore.

“Non si avverte la necessità di nuovi punti vendita su un’area tutelata come quella di piazza di Spagna, quando il centro è già pieno di bar e negozi di souvenir. E’ una questione di rispetto per la città e i suoi monumenti”, ha quindi aggiunto il candidato minisindaco al termine del sopralluogo che si è svolto ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti. Insieme a Costantini pure le associazioni di residenti ‘Piazza di Spagna’ e ‘Vivere Trastevere’, ma anche ‘Botteghe storiche’, ‘Italia nostra’ e il sindacato UilTucs che hanno sposato l’iniziativa.

Il candidato presidente ha infine rilanciato: “Le edicole diventino dei veri e propri punti turistici informativi della città, vendendo biglietti dei musei comunali e dando supporto ai visitatori, magari dopo appositi corsi di formazione. Sarebbe il modo giusto – ha concluso Costantini – per salvare migliaia di posti di lavoro e, al tempo stesso, rendere un servizio utile alla Capitale e ai turisti”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *