Pullman turistici, Costantini: “Necessaria regolamentazione”

“Quello dei pullman turistici è un settore che necessita di regolamentazione e buon senso. La demagogia porta fuori strada e incentiva l’abusivismo”.

E’ quanto dichiara Matteo Costantini, candidato alla presidenza del Municipio I con la lista civica Uniti per il Centro Storico.

“Scagliarsi contro l’intero sistema non ha senso – precisa Costantini – Occorre prevedere norme serie e stringenti, soprattutto sul numero di accessi in centro storico, sulla qualità dei mezzi impiegati e sulle aree di sosta dedicate. Ma la stessa attenzione va posta sull’efficienza delle vetture Atac e sul rilascio delle nuove autorizzazioni Ztl”.

Il candidato minisindaco, quindi, snocciola i dati sui pass rilasciati nell’area a traffico limitato della Capitale: “Dei 39.588 permessi auto concessi – sottolinea – solo 12.654 riguardano i residenti del centro storico. Per il resto si tratta di una vera e propria invasione di ‘portoghesi’ autorizzati dal Comune per fare cassa sulle spalle dei cittadini. Senza contare – aggiunge – le 1.585 autorizzazioni per i lavoratori notturni, che però di norma entrano nelle ore in cui i varchi Ztl sono aperti, i 460 pass per le banche e poi ancora quelli per Camera, Senato, Ministeri, organi costituzionali e i famigerati ‘servizi tecnici’, dietro i quali si nascondono molti furbi”.

Secondo Costantini, insomma, “a farne le spese, come sempre, sono i residenti del centro storico, quelli veri, che vivono perennemente in una cappa di smog, alla quale contribuiscono anche le linee dell’Atac. Un parco vetture troppo vecchio e inquinante che continua a ricevere deroghe su deroghe per la circolazione, mentre – conclude – sarebbe ora di passare definitivamente ai veicoli bimodali ed elettrici”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *